martedì 9 febbraio 2016

Recensione: "La moglie del califfo" di Reneè Ahdieh

Salve a tutti cari lettori... 

Oggi sono qui a parlarvi di un romanzo che mi è entrato nel cuore e che non ne uscirà tanto facilmente.




Titolo: La moglie del califfo

Autore: Renee Ahdieh 
Editore: Newton Compton 
Genere: Fantasy


IL MIO VOTO






Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona.

Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.



Non so da dove cominciare per descrivervi questa perla che mi è capitata tra le mani. 

Se devo essere sincera, l'unica cosa che mi ha spinta ad acquistare la moglie del califfo, è stata la copertina. 
Queste tonalità sul rosso sono state un richiamo per me, che amo questo colore.
Nulla avrebbe potuto prepararmi alla bellezza di questo romanzo. 
Di per sé, il romanzo è un ratelling de '' le mille e una notte ''  con un'ottima dose di azione, suspense, mistery e avventura.
Ovviamente, superate le prime cento pagine, il romanzo si distacca dalle solite storie a cui siamo abituati e prende una piega totalmente nuova e inaspettata.
Nel regno di Khorasan, Kalid il terribile califfo, prende una donna in sposa ogni giorno e quando giunge l'alba la fa impiccare con una corda di seta. 
Shahrzad è assetata di vendetta dopo che lo spietato califfo si è preso la vita della sua migliore amica. 
Proprio per placare la sua sete di vendetta, Shahrzad decide di offrirsi volutamente in sposa al califfo, per progettare un modo per assassinarlo, ponendo così fine al circolo di omicidi. 
Quando però, la prima notte di nozze Khalid si presenta per consumare tali, Shahrzad architetta un modo per restare in vita e inizia a raccontare al califfo delle storie, interrompendole sul pieno dell'azione. 
Così facendo, riesce a suscitare l'attenzione e la curiosità del califfo che grazie a ciò, le permette di restare in vita. 
Col passare dei giorni però, Shahrzad si rende conto che il califfo nasconde terribili segreti e che non è il mostro che tutti credono. 
Impegnata a scoprire i suoi segreti più oscuri, Shahrzad e Khalid si avvicineranno a tal punto da superare quella linea sottile che divide l'amore dall'odio.
 
Ciò che più ha saputo colpirmi di questo romanzo è la particolarità della storia.
L'autrice ha creato fin dall'inizio un velo sottile di mistero che avvolgono il personaggio di Khalid e si capirà fin da subito che questo personaggio non è il mostro che l'autrice ci fa credere inizialmente. 
Khalid è un personaggio oscuro,  con un passato turbolento, ma nonostante questo riesce ad avere man forte e agire al meglio per il suo regno.


'' È una punizione adatta a un mostro: desiderare così tanto qualcosa, averla tra le dita, e sapere senza ombra di dubbio che non la meriterà mai. ''

Shahrzad è una protagonista davvero coraggiosa, disposta a tutto per quello in cui crede e fin dall'inizio, non riesce a capacitarsi di come Khalid, possa essere un assassino.
La facciata che Khalid mostra al mondo, è quella di un
uomo freddo e risoluto, intelligente e saggio, a volte spietato, ma questo personaggio non mostra mai la facciata di un assassino dalla mano lesta.
Ed è proprio questo che fa dubitare Shahrzad delle voci che corrono sul suo conto.
Ho apprezzato il fatto che questa ragazza, non sia la classica figura indifesa, anzi, Shahrzad è forte, pronta alla lotta e non si arrende mai. 
È la prima a buttarsi nella mischia quando qualche situazione lo richiede.


'' Com'è possibile che lo desideri? Dopo che ha ucciso Shiva? Dopo che ha ucciso così tante ragazze senza alcuna spiegazione? Cosa c'è che non va in me? ''

Tuttavia l'autrice ha saputo creare anche uno sfondo sottostante in cui vediamo Tariq, migliore amico, nonché primo amore adolescenziale di Shahrzad, pronto a muovere una rivolta contro un tiranno come il califfo per salvare l'amore della sua vita.
 In tutto questo sarà aiutato dal padre di Shahrzad, di cui si capirà fin dall'inizio, che questo personaggio cela un segreto oscuro.
Ma la domanda che più mi è sorta durante la lettura è : riuscirà Shahrzad a scoprire la verità e a stare col suo tanto odiato e amato califfo?


La cosa che più mi ha lasciata interdetta è il finale che mi ha lasciata con il fiato sospeso, desiderosa di avere subito il libro seguente tra le mani. 

In conclusione la mia opinione a questo romanzo è totalmente positiva, lo stile è fluido, il romanzo è ben scritto e la storia è originale e particolare. 

Spero che il seguito arrivi presto in Italia perchè sono impaziente di scoprire come continueranno le avventure di Shahrzad e Khalid.



La duologia è composta da:

1) The Wrath & the dawn
2) The rose & the dagger






E voi cosa ne pensate?
Lo avete letto?
Vi è piaciuto?


Nicole. ♥

15 commenti:

  1. Più leggo recensioni meravigliose come questa, più la mia voglia di leggerlo aumenta!
    Presto sarà mio! **

    RispondiElimina
  2. Ne parlate tutti benissimo *-* sono proprio curiosa! Appena smaltisco un po' di libri, lo prendo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non vedo l'ora di avere il seguito ** troppo meraviglioso

      Elimina
  3. Che belle le copertine! Sono molto curiosa di leggerlo!

    RispondiElimina
  4. Bellissima recensione! Lo leggerò sicuramente!

    RispondiElimina
  5. Ho questo libro è sono in trepidante attesa per leggerlo, aspetto il seguito per leggerli insieme,il mistero e i luoghi di questa storia mi affascinano molto

    RispondiElimina
  6. Sono sempre più curiosa di leggere questo libro!
    L'entusiasmo che lo circonda è contagioso ma dato che odio le attese, aspetterò che esca anche il secondo volume ;-)

    RispondiElimina
  7. Avevo già sentito parlare di questo libro, ma ancora non l'ho letto. Mi attirano soprattutto la sua copertina e l'ambientazione orientale, ma non sapevo che fosse una duologia! Grazie per avermelo fatto scoprire!

    RispondiElimina
  8. Vorrei leggerlo, però l'ambientazione orientale mi frena... Non ho mai letto nulla del genere! Ma le recensioni positive mi fanno propendere ad iniziarlo :D

    RispondiElimina
  9. È nella mia wish list, e questo ennesimo parere positivo mi fa venire ancora più voglia di leggerlo. 😊

    RispondiElimina
  10. Devo decidermi a leggerloo! :3

    RispondiElimina
  11. Ho letto questo libro quando è uscito e sono contenta di averlo fatto perchè è diventato uno dei miei libri preferiti in assoluto! Tutto è curato alla perfezione e nei minimi dettagli, dall'atmosfera magica alle descrizioni dei personaggi e mi è anche piaciuto il fatto che alla fine del libro fossero spiegati tutti i termini legati alla cultura orientale citati nel libro

    RispondiElimina