mercoledì 26 aprile 2017

Recensione "Nel profondo della foresta" di Holly Black

Buonasera bookspediani!
Pronti per una favola moderna dalle tinte dark?

cover Italiana

Titolo: Nel profondo della foresta
Autore: Holly Black
Editore: Mondadori
Genere: Fantasy
Data di uscita: 11 Aprile 2017

IL MIO VOTO



Nel profondo della foresta c'era una bara di vetro che giaceva sulla nuda terra.

Dentro vi riposava un ragazzo con le corna in testa e orecchie affilate come coltelli... 

Hazel e il fratello Ben sono cresciuti a Fairfold, una piccola città dove, da tempo, gli umani hanno imparato a convivere pacificamente con le creature fatate della vicina foresta. Un posto diventato meta di tanti turisti curiosi, attratti dalle magie che qui hanno luogo ma in particolare dal ragazzo con le corna che riposa dentro una bara di vetro, la meraviglia più grande di tutte.
Affascinati fin da bambini da questa presenza misteriosa, Hazel e Ben hanno provato più e più volte a immaginarne la storia. Nelle loro fantasie il giovane era a volte un principe dal cuore nobile e dalla natura buona e generosa, e altre un essere crudele e spietato.
Ora che è cresciuta, però, Hazel pensa che sia arrivato il momento di accantonare tutte quelle fantasie infantili accettando il fatto che, per quanto lo abbia desiderato a lungo con tutta se stessa, il ragazzo con le corna non si sveglierà mai.
Un giorno, però, quello che sembrava impossibile accade... sconvolgendo la vita della ragazza, di suo fratello e della loro città.




Hazel e Ben sono due fratelli che vivono nella cittadina di Fairfold, la quale si distingue per una particolarità: la convivenza con le creature magiche.
Faifold infatti si trova accanto ad una foresta abitata da folletti e da ogni sorta di creature sia buone che malvagie ed esse vivono in perfetto equilibrio con il mondo umano. 
Hazel e Ben si sono sempre sentiti attratti da questo mondo e la loro infanzia ha ruotato attorno ad un ragazzo con le corna chiuso in una bara di vetro, nella foresta.
 Hazel sognava di essere un cavaliere, di abbattere tutte le intemperie e di risvegliare finalmente la strana creatura. 
Ben invece è sempre stato più timido, più pacato. 
Si nascondeva nella musica, che è il suo vero talento, ma ha comunque sempre sognato il risveglio del ragazzo.Dopo un lungo tempo di pacifica convivenza ora il popolo fatato sembra ribellarsi agli abitanti di Farfold ed è solo l'inizio.
Il misterioso ragazzo con le corna si è svegliato ed è pronto a creare scompiglio nella vite di Ben e Hazel!
Siete pronti a questa avventura?

"C'era una volta una ragazza che aveva promesso di salvare tutti, ma si dimenticò di salvare se stessa"

Sono sempre stata attratta dai romanzi di Holly Black ma per un motivo o per un altro non sono mai riuscita a leggerli. 
"Nel profondo della foresta" è il mio primo approccio con lei, quindi non sapevo bene cosa aspettarmi.
Inizialmente il romanzo scorre lento, sebbene la narrazione sia molto semplice e chiara, gli avvenimenti della prima parte del romanzo non sono degni di nota. 
Ma giustamente l'autrice ci deve introdurre in un mondo nuovo, magico e serve del tempo per entrare in contatto con esso.
 Nella seconda metà invece il romanzo ha un'ascesa pazzesca che tiene alto il ritmo del libro e conquista il lettore e lo invoglia a proseguire la lettura.
E' grazie all'entrata in scena del ragazzo misterioso, Severin, che il romanzo prende una piega totalmente diversa e il ritmo si fa sempre più serrato, sempre più avvincente.

"Devo smettere di pensare alla vita che vorrei e iniziare a capire quello che voglio"

I due protagonisti di spicco sono chiaramente Ben e Hazel.
Fin da piccoli hanno avuto un rapporto speciale con la foresta e passavano ore a giocare e catturare le creature fatate.
Hazel è sempre stata la paladina di giustiza, è grazie a lei che hanno sconfitto tanti changeling mentre Ben faceva affidamento sulla sua dote: la musica. 
Ora però è finito il tempo dei giochi, entrambi sono cresciuti, i loro interessi sono cambiati e i due si sono allontanati. 
Sono tanti i segreti che si nascondono eppure sono sempre pronti a proteggersi, a coprirsi le spalle l'un con l'altro.
L'entrata in scena di Severin costringe i due fratelli a tornare bambini e a tornare i cacciatori che una volta erano, solo così potranno svelare i segreti che si nascondo dietro il risveglio del loro principe.

"I bambini possono avere un crudele senso di giustizia.
I bambini possono uccidere i mostri e sentirsi fieri di se stessi"

Il mio primo esperimento con Holly Black è stato un successo.
Ho adorato questa storia, è una favola moderna perfetta a tinte dark.
L'autrice è abile nel reiventare leggende ormai collaudate e renderle uniche nel suo genere, come l'idea stessa di rendere fate e folletti malvagi. L'ambientazione nella foresta, i segreti del popolo fatato, personaggi indimenticabili come Ben e Hazel e il ritmo serrato sono il mix perfetto che guidano il lettore in una favola che merita di essere letta.
Ed è inevitabile innamorarsene.
Ora non mi resta che recuperare tutti gli altri libri di Holly Black!
Chi ama il fantasy, sopratutto le fate e le vuole vedere in una luce più dark non può farsi sfuggire questa magica storia.




voi lo avete già letto?


Sara

W...W...W...Wednesday#82

bookspedia presenta:
 WWW Wednesday=

Buongiorno bookspediani!
Pronti per le nostre letture? ♥


Sara

1.What are you currently reading?

    
Risultati immagini per beautiful girl newton 

Appena arrivato, mi sono subito fiondata su Beautiful Girl della mia adorata Mia Asher!
Sono ancora all'inizio ma lo amo, sappiatelo.
Finalmente posso leggere Traveller e non vedo l'ora di sapere come si concluderà la storia di Etta e Nicholas!



2.What did you recently finish reading?

undefined cover Italiana
Ho terminato La rosa del califfo e che dire, wow.
Domani ve ne parlo meglio nella recensione!
Ho concluso anche Nel profondo della foresta e oggi arriva la recensione per cui stay tuned!



3.What do you think you’ll read next?

     

Conto i giorni che mi separano da Gabbia del re perchè la conclusione di Spada di vetro era terribilmente shoccante.
The Tower mi ispira veramente troppo e non vedo l'ora di leggerlo!





NICOLE 


1.What are you currently reading?

  undefined Risultati immagini per the queen of the tearling
Sto leggendo La rosa del califfo, per ora sono solo agli inizi ma lo amo.
Continua la lettura un pò a rilento di The invasion of the Tearling!


2.What did you recently finish reading?


 

Ho terminato Obsession e la Armentrout non delude mai!
Ho finito anche Un disastro perfetto e ancora una volta Jamie McGuire mi ha incantata

3.What do you think you’ll read next?

 fate Credimi (Life) di [Read, Calia]

Visto che sto recuperando il secondo libro non può mancare il capitolo finale: The Fate of the tearling in tempo perfetto visto che l'uscita è stata rimandata.
Dietro consiglio di Sara leggerò Credimi, mi intriga tantissimo!



come sono andate le vostre letture ?
fatecelo sapere nei commenti ^^


LE ADMIN  ♥

Anteprima "Le sopravvissute. Final girls" di Riley Sager

A luglio ci aspetta un thriller super interessante!

32796253


Titolo: Le sopravvissute. Final girls

Autore: Riley Sager
Editore: Giunti
Genere: Thriller
Data di uscita: 12 Luglio 2017




Un gruppo di adolescenti, un weekend in un cottage nel bosco per festeggiare il compleanno di Janelle, ma in men che non si dica, la festa si trasforma in un film dell'orrore: un uomo fa irruzione e ammazza tutti i presenti, tranne una ragazza che riesce miracolosamente a fuggire. Sono passati dieci anni dal massacro di Pine Cottage, e Quincy Carpenter soffre ancora di amnesie legate a quella tragedia. Per i media internazionali, Quincy è una "final girl", una sopravvissuta, insieme a Lisa e Samantha, sfuggite anche loro a due sanguinosi massacri. Le tre ragazze non si sono mai incontrate, anche se per un periodo si sono scritte per sostenersi a vicenda. Ma quando Quincy riceve la notizia che Lisa si è tolta la vita non prima di aver cercato di contattarla con urgenza, la ragazza ripiomba nell'incubo...





cosa ne pensate?


Sara

martedì 25 aprile 2017

Recensione in anteprima "Credimi" di Calia Read

Buona sera bookspediani!
Esce domani finalmente in Italia Credimi di Calia Read e io è già da un pò di tempo che l'ho letto e ora posso parlare di questo romanzo che mi ha letteralmente conquistata

Credimi (Life) di [Read, Calia]

Titolo: Credimi
Autore: Calia Read
Editore: Fabbri Editore
Genere: New Adult
Data di uscita: 26 aprile 2017 (solo in digitale)

IL MIO VOTO




Sono passate settecentoventi ore da quando Naomi è stata ricoverata contro la sua volontà al Fairfax, un istituto psichiatrico. Da trenta giorni si sveglia in un luogo a lei sconosciuto, vede infermiere entrare e uscire in continuazione dalla sua stanza, viene controllata senza sosta. Eppure fino a un mese prima era felice: aveva Lachlan, il fidanzato di una vita, e Lana, la sua migliore amica. E anche Max, affascinante agente di borsa determinato a sedurla a tutti i costi, per il quale provava un'attrazione tanto intensa e travolgente quanto inspiegabile, e a cui non riesce a smettere di pensare. Ma allora perché si trova lì? Come mai nessuno le crede? E perché tutte le persone a cui tiene sembrano averla abbandonata? Tutte tranne Lachlan. Ad aiutarla a rispondere a queste domande sarà la dottoressa Routledge: con lei Naomi, lentamente e con molto sforzo, tra miglioramenti e ricadute, inizierà ad aprirsi, a rimettere insieme i frammenti del suo passato. Ma la verità che verrà a galla potrebbe essere più spiazzante e dolorosa di quanto avrebbe mai potuto immaginare…





Naomi è una ragazza come tutte, tranne per il fatto che è ricoverata contro la sua volontà al Fairfax, un istituto psichiatrico, da ormai un mese. 
Naomi non è pazza, è semplicemente spezzata.
I saw the blood and broke down. No wonder he didn't want me to see it. The memories were too horrible. I sank to the ground and covered my mouth, preventing a scream. I turned and looked at the open door. He wasn't outside. I prayed he was alright. After 10 minutes, I saw him running back. "Gabs, I told you to stay upstairs." He whispered when I noticed he was bleeding. I was too weak to move. Even though he was hurt, he pick me up and carried me to my bed. This is why I loved him.
In così poco tempo, tanto è cambiato nella sua vita.
Fino a poco tempo prima era felice, innamorata del suo amico di sempre Lachlan, era sempre in compagnia della migliore amica Lana e una sera aveva conosciuto Max, un affascinante agente di borsa che si era intrufolato prepotentemente nella sua vita e per il quale ha provato subito un'attrazione inspiegabile.
Ora tutto è cambiato: improvvisamente si ritrova a passare le sue giornate dentro ad una stanza, a prendere pillole per curare una malattia da cui non è affetta e parlare delle sue giornata con uno psicologo che non è interessato a lei e alla sua storia.

"Oggi preferisco prendere le medicine anziché pensare a ciò che mi aspetta.
Domani accetterò che raccontare la mia storia mi distruggerà, è inevitabile."

L'unica costante nella vita di Naomi è Lachlan.
Lui è il ragazzo della porta accanto, il ragazzo per il quale ha sempre avuto una cotta e ora finalmente è suo e non perde mai occasione per andarla a trovare.
Nè Lana nè Max si sono mai visti, eppure Naomi continua a vederli ogni giorno.
Ma allora chi è reale? 
Lachlan? 
Oppure lui è solo frutto della sua immaginazione ed è Max che è sempre accanto a lei?
A chi credere?
Davvero Naomi è pazza o c'è qualcosa di più che ci sfugge?
Tutto cambia quando il suo caso viene assegnato alla Dottoressa Routledge.
Lei sembra davvero tenere a Naomi e insieme affronteranno tutte le sue paure e i suoi dubbi.
Insieme alla sua psicologa, Naomi recupererà tutti i pezzi e li unirà insieme fino a farli combaciare.

"Dimmi contro cosa stai combattendo e combatterò con te"

Credimi è un libro che mi ha spiazzata.
Ne avevo sentito parlare benissimo e una volta iniziata la lettura sono stata risucchiata nel vortice della storia.
Ero con Naomi quando pregava di essere creduta, quando si proclamava sana e voleva solo stare con Lachlan e uscire dall'ospedale psichiatrico.
Ho sentito con lei la presenza di Max e Lana e tutto ciò che volevo era solo continuare a leggere e scoprire la verità.
E in questo Calia Read è stata bravissima.
Per tutto il romanzo ha seminato piccoli indizi che però non siamo in grado di vedere, li percepiamo ma siamo troppo concentrati sulla storia di Naomi e ce li lasciamo sfuggire.
A poche pagine dalla fine però si insinua in noi qualcosa, c'è un piccolo lampo di genio che ci fa intuire dove vuole arrivare l'autrice.
Ma quando la verità torna prepotente a galla, ci investe come un fiume in piena e ci lascia a bocca aperta.
Io sinceramente non l'avrei mai vista arrivare, ho avuto qualche sospetto verso la conclusione, ma la fine mi ha lasciata paralizzata, sconvolta.
Era da tanto che cercavo un libro in grado di spiazzarmi e l'ho trovato.

"La vita va avanti, che tu sia d'accordo oppure no"

Calia Read ha deciso di svolgere la narrazione in tre archi temporali: uno è il presente, che vede protagonista Naomi al Fairfax, uno è un passato molto lontano che vede lo svilupparsi dell'amicizia tra Naomi e Lachlan e la nascita della loro tenera storia d'amore. 
L'ultimo invece si focalizza in un passato recente, qualche tempo prima dell'entrata della ragazza nell'ospedale psichiatrico, che vede Naomi insieme a Lana, la sua migliore amica.
La ragazza soffre della lontananza con Lachlan e proprio in quel momento incontra Max, un agente di borsa che la conquista subito e per il quale prova una forte attrazione che col passare del tempo non riesce più a nascondere. 
Secondo me l'autrice è stata geniale in questa scelta perchè non fa che aumentare la suspense e tenere alto sia il ritmo del romanzo, sia l'attenzione del lettore.
Esso infatti è sempre più conquistato dalla storia, smania per arrivare alla fine e sapere la verità che si cela dietro questa vicenda e vi assicuro che non si riesce a posare il libro prima della sua conclusione.
Ve lo giuro, ho fatto le 6 del mattino perchè volevo conoscere la storia di Naomi

"Ricorda solo che anche l’anima più pura contiene dell’oscurità.
Nessuno a questo mondo è privo di cicatrici."

Credimi è un romanzo che ha tutto: una storia d'amore con una buona dose di suspense condita con tinte dark, che crea così un mix perfetto ed esplosivo che fa centro.
Io gli ho dato cinque stelline ma ne vale cento!
Leggetelo perchè credetemi, ne vale la pena.




vi ho convinto?

Sara

Top Ten Tuesday - Dieci argomenti che NON mi fanno scegliere un libro

bookspedia presenta:
 books vs film=
 una rubrica creata da The Broke and the Bookish

Buogiorno bookspediani!
Oggi parliamo di dieci argomenti che non mi fanno scegliere un libro :/



10. Zombie
Per quanto io ami il fantasy se ci sono libri che non riesco a leggere sono quelli che hanno gli zombie come protagonisti!


9. Insta-love
A me i romance piacciono tantissimo però non riesco a sopportare due protagonisti che dopo 3 pagine e uno sguardo si amano, proprio non ci siamo.


8. Classici
Ora so che molti mi uccideranno ma purtroppo non sono una grande amante dei classici, certo ne ho letti, però preferisco altri generi.


7. Romanzi storici
Ovviamente non gli scarto a priori e anzi alcuni libri sono state delle vere e proprie scoperte, però non sono propriamente nelle mia corde


6. Serie troppo lunghe
Trilogie o saghe non sono assolutamente un problema, ma quando parliamo di più di 5 o 6 libri inizio a sudare.
Specialmente se sono ancora incomplete e quindi l'attesa diventa sempre più lunga.


5. Troppe pagine nel primo volume di una serie fantasy
Solitamente il primo volume è un'introduzione ad un nuovo mondo e ci sta che sia prolisso, ma non può essere di 600 pagine...


4. Cover non all'altezza del libro
Se c'è una cosa che non sopporto è quando una cover non salta propriamente all'occhio magari perchè normale o banale e invece il libro è una piccola meraviglia.
Purtroppo anche l'occhio vuola la sua parte e il libro rischia di non vendere perchè pochi si soffermano sulla trama


3. Narrazione con troppi punti di vista
Personalmente se parliamo di un romance preferisco il doppio punto di vista dei due protagonisti, negli altri generi invece per entrare in totale sintonia con il personaggio preferisco la prima persona.
Quando i protagonisti sono tanti e tutti hanno la propria voce se la narrazione non è curata nei minimi particolari tendo a perdermi e a distrarmi dalla lettura.


2. Autori che mi hanno deluso
Dopo aver letto due o più libri di un autore, se questo non riesce a colpirmi mi spiace ma a priori non sono attratta dal libro.


1. Finali aperti
Ammetto che per alcuni libri, specie se autoconclusivi, ci può stare e lo accetto.
Ma in una serie, dopo aver sofferto per 3/4 libri non si terminare la storia senza una vera e propria conclusione.
NO.




quali sono i vostri temi che non vi fanno scegliere un libro?


Sara

lunedì 24 aprile 2017

Recensione "La piccola libreria sulla Senna" di Rebecca Raisin

Buona sera bookspediani!
Pronti per una nuova recensione?


Titolo: La piccola libreria sulla Senna
Autore: Rebecca Raisin
Editore: Piemme
Genere: Narrativa
Data di uscita: 18 Aprile 2017

IL MIO VOTO



Sarah vive in una cittadina del Connecticut, dove gestisce una deliziosa e accogliente piccola libreria, con tanti libri e purtroppo sempre meno clienti. Gestisce anche la faticosa relazione a distanza con un fidanzato reporter che non c'è quasi mai. Sophie, invece, vive a Parigi; ha un'incantevole libreria chiamata C'era una volta, ed è appena tornata single.
Un giorno, Sarah e Sophie si incontrano virtualmente su un blog di libraie. Ben presto nasce un'amicizia, e con l'amicizia un'idea: scambiarsi le case, e le librerie, per sei mesi. Un'opportunità irresistibile per Sarah, una nuova magica città, che la accoglie con i suoi colorati quartieri, le stradine e i ristoranti, e un lavoro che conosce bene - per cui anzi ritroverà la passione, affezionandosi agli strambi e teneri clienti di Sophie...





Brandy Melville Canada on Instagram: “#brandycanada”
Sarah vive ad Ashford nel Connecticut, ha due grandissime amiche che sono sempre con lei; Ridge, un ragazzo reporter sempre in giro per il mondo e la sua vita: la libreria.
Già da qualche anno si sente virtualmente e quotidianamente con Sophie, una ragazza di Parigi la quale anche lei possiede una libreria e insieme si confrontano sulle loro imprese economiche, parlano di libri e di sofferenze amorose.
Un giorno Sophie chiama Sarah in lacrime, disperata dopo l'ennesima delusione d'amore e le tira addosso una pazza idea: scambiarsi casa e librerie.
Sarah in verità non ci deve pensare troppo sopra, è un'idea molto allettante e considerato che Ridge è sempre in viaggio per lavoro decide di accettare e uscire dal suo paesino per un pò!

"La mia vita è troppo solitaria senza personaggi fittizzi che affollano la mia mente"

La vita a Parigi tuttavia non è come Sarah aveva immaginato. 
La libreria di Sophie, "C'era una volta", ha standard molto elevati con dipendenti che vanno al lavoro quando sono liberi e costringono la nostra americana a fare orari più disparati.
Non ha tempo per godersi la capitale francese, troppo impegnata a far quadrare i conti, troppo occupata a farsi accettare dai dipendenti che improvvisamente sono indomabili, specialmente Beatrice che mina continuamente la sua autorità e la mette sempre in difficoltà.
Sarah presto capisce che avere a che fare con clienti di una grande città come Parigi è tutta un'altra cosa rispetto alla sua piccola e tranquilla cittadina del Connecticut.
Sophie invece sembra essersi ambientata benissimo in America, le vendite alla libreria di Sarah sono presto incrementate e non ha tardato a fare amicizia con le sue amiche.

"Era più facile nascondersi dietro le copertine dei libri, avevo trovato la felicità proprio lì"

Fortunatamente T.J. e Oceane, due dipendenti di C'era una volta, accolgono Sarah sotto la loro ala e le fanno scoprire i piccoli tesori che nasconde Parigi.
American Girl in ParisTuttavia la mancanza di Ridge è sempre forte e il ragazzo nei mesi che Sarah sta in città riesce a raggiungerla solo una volta e le loro conversazioni sono quasi nulle perchè lui è sempre occupato. 

In continua tensione per le pene d'amore la nostra americana è veramente infelice e la situazione in libreria non fa che peggiorare quando improvvisamente si accorge che sempre più di frequente sparisce del denaro.
L'unica cosa che Sarah deve fare ora è crescere, smettere di essere accomodante e trovare dentro di se la forza di imporsi e di farsi rispettare altrimenti nessuno la rispetterà mai.
Nella città dell'amore Sarah imparerà a godersi Parigi anche da sola, a trovare la propria voce e scoprire la città con nuovi amici.
E forse chissà che non arrivi anche per lei un finale da favola, proprio come nei libri che è abituata a leggere.

"La gente mi calpestava perché io glielo permettevo.
 Era arrivata l’ora di reagire."


La piccola libreria sulla Senna è una lettura molto carina che scorre veloce e si legge in un pomeriggio.
E' la storia di una donna che dopo essere stata per tanto tempo nella sua tranquilla cittadina, si sposta nella grande metropoli che è Parigi.
Paris couples photographyNon essendo abituata a tutto ciò, inizialmente fa fatica ad imporsi e continua ad essere accomodante con tutti coprendo lei tutti gli orari e facendosi in quattro per la libreria dell'amica.
Oltre a questo deve affrontare la continua lontananza del compagno Ridge che la fa terribilmente soffrire e le fa mettere in dubbio la loro difficile relazione a distanza.
Sarah sogna una storia da favola, proprio come nei libri che legge sempre, ma purtroppo la vita è ben diversa.
Rebecca Raisin ha creato una storia dove la sua protagonista è costretta ad uscire dal suo guscio, crescere e imporsi per farsi rispettare e per far sentire la sua voce e dare la priorità a lei stessa per una volta e lo fa attraverso le vie di Parigi.
L'unica pecca del romanzo a mio avviso sono le troppe descrizioni sulla città che a volte mi hanno fatto distrarre dalla lettura, però se avete voglia di leggere una bella favola con la città dell'amore come sfondo, questo è il romanzo che fa per voi.



cosa ne pensate?

Sara


#Blogtour: "Nero Caravaggio" di Max & Francesco Morini - Presentazione e personaggi


Buon pomeriggio bookspediani!
Oggi ospitiamo la prima tappa dedicata a Nero Caravaggio, conosciamo meglio il libro e i personaggi di questo thriller dei fratelli Morini!


IL ROMANZO


Titolo: Nero Caravaggio
Autore: Max & Francesco Morini
Editore: Newton Compton
Genere: Thriller
Data di uscita: 6 Aprile 2017


 Ettore Misericordia è il proprietario di una storica libreria a Roma. Oltre alla passione per la lettura, l’uomo ha una singolare curiosità per i delitti che si consumano in città, che cerca di risolvere con il suo raffinato intuito. L’ispettore Ceratti, milanese trapiantato nella città eterna, se ne avvale spesso per i casi sui quali indaga. Perciò non esita a informarlo quando, dentro la basilica di Sant’Agostino, ai piedi della Madonna dei Pellegrini di Caravaggio, viene ritrovato un cadavere. Si tratta di Paolo Moretti, pugnalato alle spalle con un oggetto metallico e appuntito. L’insolita arma del delitto è una puntasecca di marca Dasser, uno strumento da incisione per calcografie. Le indagini fanno subito emergere due particolari. Il primo sulla vittima: si recava in quella chiesa tutte le domeniche, da qualche mese, restando poi in contemplazione del quadro. Il secondo sull’arma: la puntasecca Dasser è un oggetto di antiquariato, venduto di recente a un pittore siciliano, Anselmo Scordia, che vive a Roma da diversi decenni. Grazie alle sue conoscenze, Misericordia riesce a scoprire strani rapporti tra le figure che ruotano intorno a Moretti e all’arma del delitto. Ma soprattutto inquietanti particolari che legano i protagonisti della vicenda a Michelangelo Merisi. Nella vita di Caravaggio si nasconde forse la chiave per far luce sul delitto?



I PERSONAGGI

⭐might be one of the sexiest things I've seen in a while! ♡♡ #goodlooking#rough#vintage: Fango è l'assistente di Ettore Misericordia.
Non sappiamo il suo vero nome perchè nessuno ormai lo chiama più così dai tempi del liceo.
Il soprannome deriva dal suo look settantasettino improvvisato e non proprio pulito.
Al nostro Fargo piace scrivere gialli, tanto è vero che a inizio libro partecipa e arriva terzo a un concorso per giallisti.
E' lui la nostra voce narrante nel libro e tramite egli assistiamo alle vicende del suo Capo, Ettore Misericordia.



He and Col always made a pair - he's always worn his hair human short to help with getting into the engines he fixes and designs. Col wears her's to the epitome of Eldar tradition - loose it snakes to the back of her knees in copper waves. She wears it braided and looped into ropes of hair most days and has two maids just for her hair arrangements.: Ettore Misericordia è conosciuto da tutti come “Misericordia”. Ha quarant'anni, è magro con un naso che so fa notare con una carnagione del viso molto chiara.
Le donne gli cadono ai piedi, catturate dai suoi capelli biondo cenere e dai suoi occhi scuri.
 Possiede una libreria a via di San Giovanni Decollato a Roma. Egli ha ereditato l’attività dal padre Aldo.
La sua libreria è una sorta di monumento cittadino perchè è una delle poche specializzata in tutto ciò che riguarda Roma.
Viene descritto come un uomo con un pozzo di scienza ma tutto il suo sapere è grazie ai libri gialli, per questo viene spesso chiamato dall'ispettore della polizia per aiutarlo a seguire i suoi casi di omicidio.



inspecteur japp: L'ispettore Ceratti è un uomo di sessant’anni, alto più di un metro e novanta con occhi azzurro ghiaccio e con  baffi che sanno come farlo distinguere dalla massa.
E' un milanese trapiantato a Roma che ama la città e le sue meraviglie.
Fin da subito ha legato con Ettore perchè entrambi sono lupi solitari.
Ma soprattutto sa che Misericordia e' il suo asso nella manica per risolvere tanti casi di omicidio, con la sua grande capacità di memoria e il suo profondo interesse per i polizieschi.



Anche per oggi è tutto cari bookspediani
Vi lascio il calendario per seguire le prossime tappe!


Sara